Da Il Corriere del Veneto – 28/03/2018

«Abbiamo tutte le carte in regola per vincere e quindi per dare lustro continentale alle migliaia diassociazioni di città e provincia che operano nel terzo settore». Con queste parole, ieri mattina nella Sala Bresciani Alvarez di Palazzo Moroni con a fianco il sindaco Serg io Giordani, il presidente provinciale del Csv Eman uele Alecci ha ufficializzato la candidatura di Padova a capitale europea del volontariato 2020. «Misbilancio nel dire che siamo in pole position – ha poi aggiunto Alecci D’altronde, con gioielli come il Cuamm, la Caritas e Banca Etica, non potrebbe essere altrimenti». La decisione, da parte del Centro europeo per il volontariato, è prevista a dicembre prossimo.

(d.d’a.)

Vedi l’articolo pubblicato