Solidaria on the balkòn 2021

L’edizione di Solidaria 2021 vuole essere uno spartiacque tra “il prima” ed “il dopo”; da un lato in tutti noi è forte la voglia di ricominciare a vivere la normalità del quotidiano dall’altro crediamo sia importante non dimenticare ciò che che la pandemia ci ha, comunque, insegnato.
Mai come negli ultimi mesi abbiamo riscoperto le “relazioni di vicinato”, impossibilitati a muoverci abbiamo rivolto il nostro sguardo al vicino di pianerottolo, a colui che ci abitava di fronte, con cui magari non avevamo mai scambiato nemmeno un “ciao”. Non possiamo perdere questo patrimonio di relazioni che rappresentano la forza delle nostre comunità.
Non possiamo infatti immaginare la costruzione di legami sociali se non partendo da quell’ambiente, da quel “piccolo mondo” che fa parte della nostra vita quotidiana.
Per questo motivo abbiamo pensato che Solidaria 2021 potesse essere l’occasione per ricordare, a tutti noi, l’importanza delle “piccole comunità” che abitano i cortili condominiali, le piazzette tra i palazzi piuttosto che i balconi dei nostri appartamenti, luoghi dove prima mettevamo solo i bidoncini dell’immondizia che sono improvvisamente diventati così importanti per la nostra vita sociale e che possono trasformarsi in luoghi di cultura e di arte. “Solidaria on the Balkòn” costituirà pertanto il vero “spin off” artistico dell’edizione 2021 di Solidaria: un’occasione ulteriore per riscoprirci comunità di persone amanti del bello.

 

Come funziona

Lo staff di Solidaria, grazie alla consulenza artistica di Antonio Irre, ha individuato per voi 5 spettacoli di arte performativa capaci di adattarsi al contesto urbano in cui si svolgono.
I cittadini, singoli o in gruppo, possono segnalare entro la fine di luglio la disponibilità ad ospitare uno di questi spettacoli, utilizzando il form dedicato. I luoghi indicati non possono essere spazi pubblici.
Lo staff prenderà contatto con ciascuno per verificare la fattibilità dell’esibizione e concorderà, in caso di esito positivo, lo spettacolo, il giorno e il luogo di svolgimento all’interno della settimana dal 27 settembre al 3 ottobre 2021.
I costi degli artisti, comprensivi di eventuali oneri quali SIAE, service audio e trasporti sono a carico di Solidaria.
In caso di luogo privato condiviso (es. spazio condominiale) al cittadino/cittadina proponente spetta l’onere di accordarsi con i condomini e l’amministratore di condominio.

 

Gli spettacoli

BALCONATE LIRICHE di TEATRO A CANONE

Il TEATRO A CANONE è un gruppo che opera attraverso una continua dialettica tra ricerca e spettacolo. Dal 2008 ha sede a Chivasso (Torino).
Il lavoro quotidiano consiste nel training secondo i principi dell’Antropologia Teatrale, lo studio delle danze classiche dell’India (Orissi e Kathakali), l’esplorazione della propria vocalità ed il lavoro sulle azioni fisiche in rapporto alla musica, con una forte componente sociale.

BALCONATE LIRICHE invade teatralmente cortili e balconi, con trampoli, musica e arte di strada. Il balcone diviene fulcro del rapporto tra attore e spettatore, come nei cortili principeschi rinascimentali. Leggerezza densa di poesia, di coscienza della fase storica in corso e colma di speranza.

 

CONCERTINO DAL BALCONCINO di MCCS PUNKLIRICO

MSSC PUNKLIRICO: un chitarrista punk e una cantante lirica fondano una band unica nel suo genere. Da Torino, dove vivono, salgono alle cronache nazionali per la loro originale sfida al sistema, il Concertino dal Balconcino. Trasformano il loro balcone di casa in palco per un’ora la domenica pomeriggio, dando vita in dieci anni a un vero e proprio point di arte urbana. In dieci anni esibiscono 400 concerti, coinvolgendo oltre mille artisti e 50mila spettatori.
Imputati presso il Tribunale di Torino per disturbo alla quiete pubblica, per procedura d’ufficio, ad aprile 2021 incassano la sentenza di assoluzione con formula piena, chiesta dalla stessa Procura, secondo cui “la loro è un’attività culturale rara nel nostro Paese”.
Durante il Concertino dal Balconcino MSSC PUNKLIRICO presenterà il suo ultimo album per un concerto vivace e pieno di energia.

 

COLLEGARE di MASAKO MATSUSHITA

MASAKO MATSUSHITA, Artista del movimento italo-giapponese, si occupa di analisi del movimento attraverso processi di ricerca, progetti coreografici, installazioni performance ed esperimenti sociali. Crea strutture e atmosfere per esplorare la presenza del corpo nel tempo e nello spazio attivando percezioni sensoriali e modalità di archiviazione, collegando culture ed estetica, identità e tradizione.
Collegare è uno spettacolo di danza site-specific.
Collegare diventa un momento per stabilire un legame un allacciamento fra due zona estranee, distaccate ed indipendenti creando mezzi di comunicazione fra l’una e l’altra attraverso l’uso del corpo, l’azione di stendere i panni e l’uso delle piante portatrici di messaggi.
I collegamenti vengono stabiliti nello spazio e nel tempo secondo un determinato piano, in questo caso il piano d’azione è il balcone che rappresenta un elemento aggiunto al corpo principale dell’edificio che sporge, appunto, dalla sua superficie. E’ un elemento che si espone, si rende disponibile, quasi a tendere la mano verso l’esterno in segno di offerta e nel contempo protegge, vincola, delimita.

 

VERTICAL WAVES di Danza Verticale
Vertical Waves Project è una compagnia di danza verticale: da 10 anni realizza performance per pareti e architetture che diventano la scena.
Utilizzando i materiali previsti per il lavoro in quota, funi, discensori, moschettoni, le danzatrici trasmettono una percepita assenza di gravità usando il linguaggio della danza: è il movimento – spesso a grandi altezze – nelle sue armonie e cinetiche a evocare al pubblico la natura incredibile della danza verticale che rovescia l’orientamento dei corpi.
Dedication è uno spettacolo di danza aerea costruito insieme ai residenti, grazie alle canzoni da loro scelte.

 

 

INCONTRO FEMMINILE di ILARIA SPECCHIA con SOPHIE LIEBREGTS e MICHELA FURIN
Un trio tutto al femminile nato dall’incontro spontaneo di musica e danza. Un progetto organico cresciuto grazie alla continua ricerca e interazione fra musiciste e danzatrice, non fermandosi solo sulla sperimentazione artistica ma anche sull’approfondimento e la conoscenza personale. Il trio è composto da Ilaria Specchia, danzatrice con una grande esperienza legata alle danze popolari e la tradizione della pizzica, la violinista Michela Furin e l’arpista Sophie Liebregts.
Con delicatezza, passione ed eleganza hanno il piacere di portarvi nel loro mondo: melodie antiche muovono ricordi lontani, movimenti che raccontano nuove storie.
“Incontro femminile” è una performance di violino, arpa e danza, ideata appositamente per i vostri balconi o spazi privati comuni.

 

 

Cosa aspetti? Entra a far parte di Solidaria on the balkòn, invia la disponibilità di un tuo spazio!