Etica, la tua nuova assistente decisionale

ore 11
sala 8 Fronte del Porto – Porto Astra

Spettacolo teatrale riservato alle scuole
Testo di Alberto Pagliarino, Nadia Lambiase e Paolo Piacenza
Regia: Alessandra Rossi Ghiglione

A cura dell’Associazione Pop Economix

Lo spettacolo punta a focalizzare l’attenzione degli studenti sulle sfide dell’etica e della responsabilità personale rispetto alla propria cittadinanza europea in una società ipercomplessa, segnata da quella che il sociologo tedesco Ulrich Beck ha chiamato “la metamorfosi del mondo”: globalizzazione, digitalizzazione, avvento dell’intelligenza artificiale, progresso scientifico e tecnologico, rottura di barriere culturali e sociali, migrazioni, riflusso identitario, disuguaglianze, individualismo narcisista.

Siamo nel 2030, nel contesto della crisi globale. Eccesso di informazioni, crisi economica, fake news, digitalizzazione delle relazioni umane attraverso i social hanno reso i cittadini dell’Europa più fragili e insicuri e incapaci di prendere delle decisioni ponderate. Una azienda digitale per far fronte alla situazione ha inventato una app di nome “Etica” capace di dare la miglior risposta a qualsiasi dilemma:qual’è la donna o l’uomo che dovrei sposare per essere felice? Per chi dovrei votare per sentirmi pienamente soddisfatto? Quale taglio di capelli sarebbe migliore per me? Devo pagare le tasse oppure evadere?

La app “Etica” propone di barattare il proprio libero arbitrio in cambio della felicità.

Una scena mostra le prime elezioni del presidente degli Stati Uniti d’Europa, vinte da un politico che promette di usare Etica per ogni sua scelta.

Adam è il primo essere umano a testare la app “Etica”. Adam si troverà ad attraversare diverse scelte dalla cura del padre malato, alla scelta della fidanzata della vita, dal candidato migliore per cui votare, a come gestire un incidente stradale. Cosa sceglierà? La felicità o la libertà di scelta? Oppure si può essere felici già nell’atto stesso della scelta?

Le scuole interessate devono comunicare il numero degli studenti che desiderano iscrivere all’indirizzo e-mail biancor@comune.padova.it